Storia della Curva

 

Il movimento ultras a Padova, come nella maggior parte delle città italiane, prende forma verso la metà degli anni '70, più precisamente nel 1974 quando nelle gradinate del mitico "Appiani" cominciano ad intravedersi i primi, pionieristici striscioni: MAGICO PADOVA e ULTRAS. Verso la fine del decennio si formano i LEONI DELLA NORD, che riuscirono a farsi conoscere e rispettare in giro per l'Italia.

Nel 1982 però si ha un ulteriore cambio di rotta con lo scioglimento dei Leoni della Nord, e la nascita di un gruppo che negli anni a seguire legherà indissolubilmente il proprio nome alle gesta della tifoseria patavina: gli HELL'S ANGELS GHETTO, naturale continuazione dei Leoni della Nord, nome scelto in omaggio alle famose bande motociclistiche americane, con l'aggiunta del nome del quartiere ("Ghetto", appunto) da cui proveniva la maggior parte dei militanti del gruppo dell'epoca. Per tutti gli anni '80 gli H.A.G. riuscirono a coinvolgere nel sostegno gran parte della tifoseria, a volte anche l'intero pubblico dell'Appiani; cominciando nel frattempo a confrontarsi con le altre tifoserie (bisogna pensare che fino alla tragedia dell'Heysel, vale a dire fino alla stagione 1984/85, le scorte per le tifoserie ospiti ancora non esistevano e chi sceglieva di recarsi in trasferta lo faceva spesso a proprio rischio e pericolo…): nacquero le prime, storiche rivalità con vicentini e triestini, mentre dall'altra parte si instaurò un gemellaggio quasi fraterno con gli ultras bolognesi (rotto in seguito alcuni anni più tardi..) ed i W.U.P. del Palermo (Tutt'ora esistente). Verso la fine degli anni '80 ci fu un primo ricambio generazionale all'interno del gruppo, con l'ingresso di molte nuove leve che si ritrovavano quotidianamente in Piazza Cavour. I giovani di Piazza Cavour portarono con sé una nuova mentalità e nuova linfa ed energia; e gli ultras biancoscudati cominciarono a farsi vedere anche nei caldi campi del Sud, mete fino ad allora sconosciute. I primi anni '90, complice anche il Padova che iniziò a puntare decisamente alla massima serie, raggiunta poi nel 1994, verranno sempre ricordati come i migliori a livello ultras nella nostra città: molti ragazzi si avvicinarono alla curva, e nacquero compagnie provenienti da tutti i quartieri della città e dalla provincia intera (Bulldogs, Boys Alta Padovana, Rebels, Gruppo Deciso Vanzo-Tribano, North Side, Ball's Breackers, ecc…), la "Nord" era sempre stracolma ed anche le trasferte molto spesso si rivelavano vere e proprie invasioni; mentre l'Appiani divenne un autentico campo minato per qualsiasi tifoseria vi si avventurasse… Nel 1994 il crack: in seguito ai disordini scoppiati in occasione del derby col Vicenza, la polizia operò una vera e propria retata verso il gruppo. Si contarono in quel periodo oltre 130 diffidati (uno sproposito per l'epoca!), complici i molti tafferugli che si verificavano a quasi ogni partita (celebri nello stesso anno gli scontri con i modenesi in Prato della Valle e con alcuni hooligans inglesi in occasione della partita con lo Stoke City valida per il torneo anglo-italiano). Gli H.A.G. si sciolsero per intraprendere una nuova forma di tifo, "all'inglese", con bandiere e stendardi al posto degli striscioni. Con la promozione in serie A venne abbandonato definitivamente anche il vecchio e mitico stadio "Appiani", per trasferirsi armi e bagagli all'Euganeo. Tutto ciò portò al lento ma costante declino della curva patavina. Sempre nel 1994 nacque la JUVENTUDE CROCIATA, gruppo che si rifà ad ideali nazionalisti, sempre presenti in casa ed in trasferta, che alcuni anni più tardi andrà a comporre il primo nucleo di ultras al seguito della nazionale italiana.

Negli anni a seguire la squadra cominciò la sua parabola discendente, fino ad arrivare alla serie C2; idem la curva, che visse un periodo molto duro fatto di diffide continue e mancanza di entusiasmo. Nel 1997 la rinascita degli H.A.G., anche se per un periodo piuttosto breve. Poi la discesa fino alla terza serie, con la curva completamente allo sbando e le partite in casa ed in trasferta seguite ormai da pochi intimi. Fino al 2001, anno di nascita dell'A.C.P. e del FRONTE OPPOSTO. Il resto è storia recente.